Dolore al ginocchio: concetto di forma-funzione” e “funzione-forma”

Dolore al ginocchio: concetto di “ forma-funzione” e “funzione-forma”
Gli episodi di dolenzia al ginocchio oggi sono non si presentano esclusivamente nei soggetti d’età avanzata.
In alcuni sport ed attività lavorative l’articolazione del ginocchio può subire ricorrenti microtraumi, andando così incontro a meccanismi di usura e degenerazione.
Oltre alla potenziale responsabilità di quest’ultimi, esistono altri ragioni che possono rendere le ginocchia vulnerabili: i meccanismi di forma-funzione e di funzione-forma.


Per rendere più comprensibili questi concetti è utile fare un parallelismo con un’automobile. Una vettura che ha delle ruote di forma non perfettamente rotonde riesce comunque a percorrere un tragitto. Ciò nonostante la forma delle ruote rende molto difficoltoso il moto dell’auto, generando ulteriori forze esterne (l’impatto del copertone con il suolo) che usurano le ruote stesse ed altre strutture dell’auto (ad esempio gli ammortizzatori).

Per cui la forma di una struttura di un sistema regola la funzione del sistema.
Se la forma non è ottimale il sistema lavora male e causa problematiche su tutti i suoi componenti. Allo stesso modo quando un ginocchio presenta una morfologia diversa da quella fisiologica, è un terreno fertile per possibili tendiniti, infiammazioni ed usure articolari.

Tale alterazione della forma può derivare da elementi a valle o a monte del ginocchio. Ad esempio un piede valgo può indurre ad un valgismo del ginocchio (ossia orientato verso l’interno); ma anche una rotazione interna del femore può creare la stessa alterazione morfologica.

Con un ginocchio valgo la rotula si trova fuori asse rispetto al femore e questa posizione porta a lungo andare ad usura della cartilagine rotulea ed a possibili infiammazioni di altre strutture vicine. Lavorando con opportune tecniche posturali e fisioterapiche sulla morfologia e sulla postura del corpo si migliora la funzionalità dell’ articolazione.

Ritornando al parallelismo con le auto, nel rally le continue sterzate e frenate della macchina tendono a deformare gli pneumatici, dandogli così una “nuova forma”. La diversa forma rispetto a quella iniziale può come abbiamo appena detto portare a deteriorare le altre parti della vettura. Si può dunque affermare che la funzione che svolge un sistema influenza la forma della sua struttura.

Per questo motivo la pratica sportiva agonistica “regala” agli atleti delle caratteristiche forme corporee: i calciatori sviluppano una tendenza ad avere le ginocchia vare (ossia orientate verso l’esterno), mentre i nuotatori presentano spesso delle ginocchia recurvate (ossia orientate all’indietro rispetto alla normalità).
Correggere queste alterazioni morfologiche e lavorare sullo schema motorio di un soggetto significa diminuire la possibilità di dolore e degenerazione articolare.