Auricoloterapia

L’ Auricoloterapia è una terapia basata sulla ricerca ed il trattamento di punti riflessi localizzati nell’orecchio esterno che corrispondono ad apparati o organi del nostro corpo.
L’Auricoloterapia è una reflessoterapia, così come lo sono altre tecniche come il massaggio connettivale reflessogeno, la reflessologia plantare o l’agopuntura.

Il riflesso nervoso
Il riflesso nervoso è una particolare attività neurofisiologica, in cui stimolazioni di natura diversa provocano delle reazioni a distanza con l’intermediazione di una parte del sistema nervoso.
Attraverso il padiglione auricolare quindi, si può accedere in maniera riflessa agli organi interni e a parti del corpo inducendo un effetto terapeutico, grazie a complessi meccanismi neuro-fisiologici ed endocrini.

Modalità di trattamento
Le modalità di trattamento dei punti auricolari sono varie: si può utilizzare l’ago, la stimolazione elettrica, il laser o altre modalità.Molto significativo è stato il riconoscimento ufficiale dell’Auricoloterapia da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Cosa cura?
- DOLORE IN GENERALE
- OBESITA’
- DIMINUIZIONE DEL SENSO DI FAME
- DISTURBI DELL’APPARATO MUSCOLO-SCHELETRICO
- MAL DI SCHIENA
- DOLORI CERVICALI
- FIBROMIALGIE
- ARTROSI
- CEFALEE
- NEVRALGIE
- SINDROMI VERTIGINOSE
- ANSIA
- INSONNIA
- ALLERGIE
- RINOFARINGITI
- SINUSITI
- RINITI
- VAMPATE DI CALORE IN MENOPAUSA
- STITICHEZZA
- REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO
- PROBLEMI DELLA PELLE
- PSORIASI                                        
- ECZEMA
- ACNE
- DERMATITI
- STRESS
- HERPES ZOSTER
- STERILITA’
- FUMO

PROGRAMMA ANTITABACCO
Il primo programma di auricoloterapia antitabacco è stato codificato nel 1973 da Paul Noiger ,negli anni anche gli americani e i cinesi hanno codificato dei loro programmi.
Gli studi che noi abbiamo fatto e la nostra esperienza ci ha portato ad avere degli ottimi risultati su un gran numero di persone che si sottopongono all’auricoloterapia che essendo una terapia riflessa sull’orecchio fa capire l’importanza della ricchezza e della complessità dell’innervazione sensitiva del padiglione auricolare e la possibilità di influenzare il sistema neurovegetativo ottenendo degli effetti terapeutici rafforzando le difese del nostro corpo e la sua capacità di combattere le dipendenze.