Cos'è la Fisioterapia

La Fisioterapia è l'insieme delle metodiche messe in atto da un professionista specifico, il Fisioterapista, per trattare una serie di patologie legate a un disturbo della funzioni motorie, delle funzioni corticali, cardio-respiratorie e viscerali (muscolatura sfinteriale principalmente), con l’obiettivo di ristabilire il massimo delle capacità motorie e funzionali ad ogni età.

La fisioterapia include i processi di: valutazione iniziale, pianificazione del trattamento, valutazione in itinere e finale.

La valutazione iniziale include l’osservazione e l’esame della postura e delle capacità motorie del paziente procedendo in senso globale ed analitico ed analizzando gli aspetti quantitativi e qualitativi dell’attività motoria e dei deficit sensitivi eventualmente presenti.

Il trattamento può avvalersi delle diverse tecniche (validate e sperimentate) che possono essere realmente utili e specificamente adatte alla situazione effettiva ed individuale del paziente.

Ad es. possiamo nominare, tra le tecniche più in uso:

- Le Tecniche di Mobilizzazione e di Terapia Manuale
- L'esercizio attivo analitico, globale e funzionale per il riequilibrio delle funzioni e dell’equilibrio neuro-muscolare
- Diversi tipi di trattamenti dei tessuti molli
- La mobilizzazione neurale
- Rieducazione posturale etc.

Scopi del trattamento

Riduzione e annullamento del dolore e di altri sintomi e segni di sofferenza. Trattamento da effettuarsi già in fase acuta, in modo da anticipare il più possibile l’azione benefica e di sollievo; allo stesso tempo la precocità dell’intervento terapeutico è di prevenzione rispetto alla rapida strutturazione di compensi statico-dinamici e danni tissutali (contratture, fibrosi, alterazioni del microcircolo locale, alterazione della conduzione nervosa, modificazione della percezione corporea e motoria con tutto ciò che ne può derivare, ecc.)
Normalizzazione delle strutture neuro-muscolo-scheletriche disfunzionali e sintomatiche
Con riferimento a limitazioni nella mobilità articolare o nell’equilibrio di forze e tensioni muscolari, coordinazione ed efficacia dell’azione muscolare, recupero di conduttività neurale ed efficacia della circolazione sanguigna e linfatica, distribuzione corretta della mobilità multisegmentaria e ripristino di adeguate e fisiologiche sinergie motorie e funzionali.


Riabilitazione funzionale

I risultati ottenuti vanno integrati nella funzionalità quotidiana, con il recupero della normale vita di relazione e lavorativa.
Allo stesso tempo, il problema iniziale va ricondotto alla sua giusta dimensione e valutato da un punto di vista clinico, in modo da mantenere nell’equipe terapeutica un valido e opportuno orientamento.