FAQ Metodo Pilates

Quante lezioni di Pilates è bene fare?

Prima di iniziare viene sempre fatta una lezione di valutazione. In quel momento, rispetto alle proprie condizioni fisiche 
ed agli obiettivi da raggiungere, viene decisa la frequenza ottimale

C’è da fidarsi  dei corsi di Pilates organizzati in molte palestre?

Quando vi rivolgete ad una palestra per effettuare delle lezioni di Pilates informatevi sulla formazione dell’insegnante 
che deve aver seguito un corso completo sul metodo Pilates, ottenendo una certificazione da una scuola riconosciuta.. 
Diffidate da corsi di gruppo con più di 10 persone, infatti oltre tale numero è difficile per un insegnante per poter seguire bene i propri allievi
in un lavoro di Mat Work, il corpo libero del metodo Pilates. 

Che cosa è il Mat Work?

Il Mat Work è il lavoro a corpo libero del metodo Pilates così denominato poiché gli esercizi vengono svolti su un materassino (Mat). 

Vorrei praticare il metodo Pilates ma le lezioni sono troppo costose. Come posso fare?

Il costo di una lezione individuale del metodo Pilates (60 minuti, seguiti da un insegnante qualificato) è equiparabile a quello di un massaggio,
di una seduta da un fisioterapista o di un trattamento estetico. Etc. (in alcuni casi anche più costosi). 
Il Pilates è una tecnica, molto vasta e complessa, ma anche per questo ricca di benefici, prevede lezioni seguiti da un insegnante e non di gruppo, 
come in palestra, per questo non è possibile avere costi più ridotti come per gli abbonamenti dei centri fitness. 
Praticare il metodo Pilates con costi contenuti si può. Dopo un breve training con le lezioni individuali in genere 3,
se non si hanno particolari problemi fisici, si può passare alle lezioni semi-private (con tre/quattro persone). Uno dei vantaggi di questa tecnica è
la possibilità di poterla abbinare ad altre attività fisiche godendo dei benefici anche con una frequenza di una sola volta alla settimana.

Il Pilates fa dimagrire?

Il Pilates, non essendo una disciplina aerobica, non consente di bruciare i grassi in eccesso, ma si rivela ideale, 
associato ad una dieta e ad attività come la corsa o il nuoto, poiché permette un’ottima tonificazione di tutta la muscolatura, modellando e rimettendo
in forma il corpo, e la mente, con un lavoro “mirato” che aiuta anche a ritrovare flessibilità e armonia muscolare.

Il Pilates è una ginnastica dolce?

Il metodo Pilates è considerato una ginnastica dolce poichè propone un lavoro di controllo del movimento e respirazione
che richiede movimenti lenti, ma fluidi. Questo non significa però che il metodo Pilates sia una ginnastica “leggera”, 
questa tecnica prevede esercizi gradevoli per il corpo e per la mente, ma allo stesso tempo un lavoro molto intenso che richiede 
un’elevata concentrazione e permette un’ottima tonificazione di tutta la muscolatura.

Con il Pilates si può ottenere una pancia piatta?

Per raggiungere questo obiettivo, alla base è sempre necessario seguire una dieta equilibrata. 
Il metodo Pilates è una ginnastica che si concentra in modo particolare sui muscoli addominali facendoli lavorare in tutti gli esercizi,
favorendo un conseguente appiattimento del ventre e allo stesso tempo una corretta postura.

Il Pilates aiuta ad eliminare la cellulite?

Il Pilates, abbinato ad una corretta alimentazione, aiuta a contrastare la cellulite poiché gli esercizi favoriscono la circolazione e
contribuiscono ad impedire il ristagno dei liquidi.

Il Pilates fa bene alla postura?

Come già detto il metodo Pilates è efficace nella riabilitazione posturale. Alla base di questa tecnica sta il controllo di ogni singolo movimento e
il lavoro sinergico dell’area addominale con quella lombare, contribuendo a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali. 
La maggior parte degli esercizi, infatti, viene eseguita  evitando pericolosi sovraccarichi della colonna vertebrale e delle articolazioni e l’insorgere di vizi posturali. 

Il Pilates è adatto per chi soffre di dolori alla schiena?

Il controllo globale del movimento e il lavoro sinergico dell’area addominale e lombare contribuiscono a migliorare i dolori alla colonna vertebrale. 
Il metodo Pilates permette il raggiungimento di una corretta postura di cui ne beneficia soprattutto la colonna vertebrale 
molto spesso sovraccaricata, nella vita di tutti i giorni, da posizioni scorrette. Questa tecnica presenta esercizi che aiutano 
la mobilizzazione della colonna vertebrale e a fortificare tutta la muscolatura, svolgendo una efficace azione preventiva.

Il Pilates è indicato in gravidanza?

Il Pilates prevede programmi di allenamento con un protocollo specifico per il periodo della gravidanza. 
Si può praticare a partire dal terzo mese e, se la gestazione ha un decorso normale, fino a pochi giorni prima del parto, 
in base alle condizioni individuali ed al parere del medico specialista. Dopo il parto, se non ci sono state particolari complicazioni, 
si può riprendere l’attività dopo un mese.

Il Pilates è adatto in età avanzata?

Non c’è limite di età nella pratica del  Pilates. Il metodo Pilates contrasta il naturale processo di irrigidimento cui siamo soggetti con l’invecchiamento.
Gli esercizi, infatti, migliorano la flessibilità con un lavoro in allungamento che mira a tonificare tutta la muscolatura.